mail unicampaniaunicampania webcerca

    Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Amministrazioni Pubbliche

    Classi di Laurea: LM-63

    Durata del Corso: 2 anni

    Crediti: 120 CFU

    Presidente del CdS: Prof. Domenico SARNO

     

    ISCRIVITI

    Test di ingresso

    Piano di studi A.A. 2017/18

    Piano di studi A.A. 2018/19

    Orario Lezioni

    Programmi degli insegnamenti A.A. 2017/18

    Programmi degli insegnamenti A.A. 2018/19

    Calendario didattico 

     

    Il corso in Sintesi
    Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Amministrazioni Pubbliche intende offrire agli studenti iscritti tutti gli strumenti necessari ad acquisire conoscenze avanzate di contenuto culturale, scientifico e professionale negli ambiti disciplinari giuridico, economico-organizzativo, statistico-quantitativo, storico, informatico-gestionale.
    Il Corso di Studio in Scienze e Tecniche delle Amministrazioni Pubbliche risponde ad una esigenza di più ampia professionalizzazione dei laureati magistrali sulle tematiche complesse connesse alla gestione delle PP.AA. nel contesto nazionale ed europeo. A questo curriculum si è affiancato un indirizzo (Agente e Procuratore Sportivo), avviato in collaborazione con l'Università di Roma 'Foro Italico', dedicato alla formazione di professionalità operanti nella gestione e intermediazione dei rapporti contrattuali delle società sportive.In tal senso si è inteso offrire una veste estremamente innovativa al Corso di Laurea Magistrale per garantirne la più ampia fruizione in ragione delle competenze specialistiche richieste sul territorio e nei contesti di riferimento.

    Obiettivi Formativi
    L'obiettivo specifico è la formazione di figure professionali esperte in grado di svolgere attività nell'ambito del sistema pubblico e di quello delle imprese con riferimento sia alla governance, anche attraverso strumenti informatici, sia alla gestione di organizzazioni complesse e dei servizi interni alle organizzazioni e ai servizi pubblici.
    Si intende quindi consentire l'acquisizione di una solida preparazione: sul funzionamento concreto delle Amministrazioni locali e nazionali, sotto ogni profilo considerate; sul sistema delle imprese nell'ambito dei servizi pubblici; sulla gestione delle organizzazioni attraverso tecnologie e strumenti informatici (e-government); sulla finanza pubblica e privata, con particolare riferimento al sistema tributario locale nell'ambito dei processi di decentramento/federalismo.
    Tali obiettivi sono perseguiti fornendo allo studente una preparazione avanzata e specialistica multidisciplinare e interdisciplinare: le tematiche riguardano i settori dell'informatica, della statistica, dell'economia, del diritto, della sociologia. Coerentemente con gli obiettivi e nel rispetto delle indicazioni relative alla classe di appartenenza, il corso di laurea coinvolge i seguenti ambiti disciplinari: statistico-quantitativo, economico-organizzativo, giuridico, sociologico-storico, fiscale-finanziario, informatico-gestionale.
    L'organizzazione didattica del corso di laurea consentirà l'attivazione di specifici profili didattici, disciplinati nel regolamento didattico, sulla base di indirizzi professionalizzanti rilevanti per il territorio di riferimento e per l'inserimento dei laureati nel mercato del lavoro in una prospettiva di integrazione delle amministrazioni europee.

    Sbocchi Professionali
    Gli sbocchi occupazionali vanno dalle classiche carriere, diplomatica nell'amministrazione dello Stato e di agente e funzionario nelle istituzioni comunitarie e nelle organizzazioni internazionali (universali e regionali) operanti, all'impegno professionale, sempre crescente, nelle organizzazioni non governative, svolgenti oggi un ruolo essenziale, ad esempio, nel favorire uno sviluppo economico sostenibile.
    Sbocchi specifici sono poi rinvenibili:
    -    nelle organizzazioni internazionali economiche (universali e regionali) che si occupano di relazionieconomiche, commerciali, monetarie, finanziarie e di cooperazione allo sviluppo in una prospettiva soprattutto transnazionale;
    -    nelle imprese multinazionali od in imprese nazionali operanti in scenari transnazionali o desiderose di internazionalizzarsi le quali, proprio a causa della crescente globalizzazione, richiedono operatori e dirigenti, che grazie alla formazione internazionalistica sappiano gestire le relazioni economiche secondo l'approccio negoziale del diplomatico.
    Si aggiungono, poi, sbocchi occupazioni nel settore della stampa specializzata nei mercati internazionali e l'attività libera di consulenza ad imprese, centri di studio e di ricerca ed altri enti.

    facebook logogoogle plus logo buttonyoutube logotype